Crea sito

De Rerum Communicatione

Riflessioni su qualsiasi cosa riguardi la comunicazione, per ora principalmente anime e film d'animazione

Violet Evergarden EP 2 – Recensioni In Itinere [SPOILER]

Posted by on 23 Gen, 2018 in Recensioni In Itinere |

Violet Evergarden” inizia ad essere trasmesso il 12/01/18. La nuova Doll preferita dell’inverno 2018 vuole superare le proprie barriere, per dare un senso alle parole ultime di un compagno.

Sinossi:

L’episodio inizia con un flashback anche questa volta. Facciamo la conoscenza del pessimo Dietfried, fratello di Gilbert; sarà lui a dare in dono a quest’ultimo Violet.
Subito dopo iniziamo a conoscere Iris, Erica e Cattleya, le altre doll. Alla prima dà un certo fastidio la presenza della nuova arrivata, alla seconda il suo arrivo invece farà riflettere per tutta la durata della puntata, mentre l’ultima, perfetta nel suo lavoro, ha probabilmente una relazione con Claudia, il presidente.
Si scopre che anche Erica non sa fare molto bene il suo lavoro, ma la tragedia avviene quando la nostra protagonista scrive la sua prima lettera per una cliente. Ancora una volta è chiaro quanto sia ignara di quanto si cela sotto l’iceberg delle parole.
Sarà la stessa Erica a raccontare un paio di cose importanti dopo la sua discussione con Violet: la prima è che le Auto Memory Doll sono propriamente le macchine da scrivere, inventate dal marito di una scrittrice divenuta cieca; la seconda è che la passione di Erica è nata proprio per emozionare le persone con le proprie parole, come ha fatto quest’autrice con lei.
Sul finire dell’episodio vediamo il cambio di outfit di Violet e il ritrovamento della sua spilla, comprata da Claudia al mercato nero. Infine quest’ultimo dirà chiaramente al pubblico che Gilbert non tornerà.

Riflessioni:

Violet ha ancora un lungo percorso avanti a sé, sia come persona che come Doll, ma sicuramente la vicinanza delle altre tre, dai caratteri così diversi tra loro, velocizzeranno il processo.
Un’arma che ci permette di lavorare e lottare in società“. Questa è una macchina da scrivere, queste sono le parole. Cattleya apre il discorso sul linguaggio e sulla sua potenza e importanza. Il discorso sarebbe troppo lungo per essere affrontato in questo tipo di recensione, ma si può dire che così come storicamente il linguaggio ha permesso agli individui di diventare tali, e di sentirsi altro rispetto alle parole, per Violet armeggiare con la macchina da scrivere è il modo migliore per diventare un individuo, per nascere con una nuova coscienza.
Non è un qualcosa che potrà avvenire dall’oggi al domani, ma qualche giorno inizia comunque a scorrere.

Stile:

Violet Evergarden è animata dalla Tokyo Animation (Sì, ancora e per sempre). Ovviamente nulla di particolare da aggiungere rispetto a ciò che ho scritto nella recensione del primo episodio, i disegni e le animazioni sono sempre eccezionali. Una nota in più da aggiungere visto che si parla di stile: la scelta di inserire il titolo alla fine della puntata, mentre accompagna le parole di Claudia, è stata una buona mossa.Mano Violet, meccanica, mano meccanica, doll, disegni. violet evergardencapelli di Violet, acconciatura, disegni, violet evergarden

 

Musica:

Violet Evergarden ha una colonna sonora composta da Evan Call. Ancora nulla per l’OST, ma il lavoro fatto è in perfetta sintonia con l’opera generale. I violini che accompagnano il discorso tra Violet ed Erica, quelli che accompagnano la bevuta di Claudia e Cattleya, sono davvero davvero belle, è tutto ciò che si può dire.

Recensione dell’episodio precedente: Clicca qui!

Cover OST Violet Evergarden “A sparked flame”: Ascolta su Youtube!

Per iscriversi alla Newsletter: